casa editrice
book on demand
servizi preventivo
contatti
 
 
COLLANE
Academy
E-Colibrì
Excellence
I Memorabili
Parole & Musica
TenerAmente
 
collane a confronto
 
CATALOGO
    SCARICA IN PDF
 
 
NEWSLETTER
ISCRIVITI ALLA
NOSTRA NEWSLETTER!

per ricevere tutte le novita'!!!
 
iscriviti
 
RIFLESSIONI
Un buon libro fa apparire quello che senza quel libro forse non sarebbe mai stato visto.
R. Bresson
 
Anche allo scrittore più onesto scappa una parola di troppo, quando vuole arrotondare un periodo.
F. W. Nietzsche
 
Il vero sapiente è colui che sa di non sapere.
Socrate
 
Se vogliamo capire le vere intenzioni degli altri e conoscere il loro animo, non dobbiamo ascoltare ciò che dicono, ma osservare cosa fanno.
F. Alberoni
La Bohème - Giacomo Puccini

Formato: 11x18 cm
Rilegatura: brossura fresata

Pagine: 136
Anno: 2009
ISBN: 978-88-96571-06-4
Prezzo: € 6

Leggi le prime pagine  
acquista
INVIACI IL TUO COMMENTO
 
Giacomo Puccini

La Bohème
 
Collana: Parole & Musica
Genere: Opera Lirica
 
La Bohème è un'opera lirica in quattro quadri di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica. Ispirato al romanzo di Henri Murger Scènes de la vie de Bohème. Parigi del 1830. In soffitta. La vigilia di Natale. Il pittore Marcello e il poeta Rodolfo tentando di scaldarsi con la fiamma di un caminetto. Giunge il filosofo Colline, che si unisce a loro. Infine il musicista Schaunard entra trionfante con un cesto pieno di cibo e la notizia di aver finalmente guadagnato qualche soldo. È quasi sera e i quattro bohémiens decidono di andare al caffè di Momus. Rodolfo si attarda un po' in casa e rimasto solo, sente bussare alla porta, è Mimì, giovine vicina di casa che cerca una candela per poter riaccendere il lume ma la ragazza si sente male: è il primo sintomo della tisi. Quindi fa per andarsene, quando si accorge di aver perso la chiave della stanza e così inginocchiati fanno per cercarla sul pavimento, al buio. Rodolfo la trova per primo e la nasconde in una tasca. Quando la sua mano incontra quella di Mimì, il poeta chiede alla fanciulla di parlargli di lei. Gli amici vengono a reclamare Rodolfo e così Mimì accetta di accompagnarlo e i due raggiungono gli altri bohèmiens. Al caffè si presenta anche Musetta, una vecchia fiamma di Marcello, che fa di tutto per attirare la sua attenzione, esibendosi. Marcello non può resisterle e i due amanti fuggono insieme agli altri amici. Febbraio. La vita in comune si è rivelata ben presto impossibile: le scene di gelosia fra Marcello e Musetta sono ormai continue, come pure i litigi e le incomprensioni fra Rodolfo e Mimì, accusata di leggerezza e di infedeltà. I due vorrebbero separarsi, ma lo struggente rimpianto delle ore felici trascorse insieme li spinge a rinviare l'addio alla primavera. Mentre Marcello e Musetta si separano dopo una furiosa litigata. In soffitta. Ormai separati, Marcello e Rodolfo si confidano le pene d'amore. All'improvviso sopraggiunge Musetta, che accompagna Mimì, ormai prossima alla fine. Qui, ricordando con infinita tenerezza i giorni del loro amore, Mimì si spegne dolcemente circondata dal calore degli amici e dell'amato Rodolfo.
 
I vostri commenti
Non ci sono commenti inseriti

area docenti | area clienti | pagamenti & spedizioni | distribuzione | faq | privacy

© 2009 - SCREENPRESS EDIZIONI di Giovanna Crivello - P. IVA 02356180816 - info@screenpress.it

NEWS
 
LINK CONSIGLIATI
Libri e Scrittori
Scrittori Emergenti
Danae libri
Concorsi Letterari
 
TAGS