Rigoletto

Recensioni

5,20

Autore: Verdi Giuseppe
Genere: Opera lirica

Rigoletto è un’opera in tre atti di Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratta dal dramma di Victor Hugo Le Roi s’amuse (“Il re si diverte”). Con Il trovatore e La traviata è parte della cosiddetta “trilogia popolare” di Verdi. Centrato sulla drammatica e originale figura di un buffone di corte, Rigoletto fu inizialmente oggetto della censura austriaca. Intenso dramma di passione, tradimento, amore filiale e vendetta, non solo offre una combinazione perfetta di ricchezza melodica e potenza drammatica, ma pone lucidamente in evidenza le tensioni sociali e la subalterna condizione femminile in una realtà nella quale il pubblico ottocentesco poteva facilmente rispecchiarsi. La scena è ambientata nel XVI secolo. Al Palazzo Ducale di Mantova, durante una festa, il duca discorre con il fido Borsa su una fanciulla (Gilda). Intanto il cortigiano Marullo racconta ai suoi amici che Rigoletto, il buffone di corte, sebbene gobbo e deforme, avrebbe un’amante, che invece altri non è che la figlia Gilda. Improvvisamente appare il conte di Monterone che accusa il Duca pubblicamente di avergli sedotto la figlia. Rigoletto lo irride e Monterone maledice lui e il duca. Tornato a casa, riabbraccia Gilda ma ella, che il duca ha già avvicinato è segretamente innamorata di lui. Nelle vicinanze Marullo sta organizzando il rapimento di Gilda. All’oscuro di tutto, il duca, si dispera per il suo rapimento, ma quando i cortigiani lo informano, si fa portare Gilda in camera. Mentre entra Rigoletto che sfoga la sua ira, esce Gilda e rivela al padre come ha conosciuto il giovane. Per vendicare la figlia disonorata, Rigoletto medita una terribile vendetta. Ha deciso di rivolgersi al sicario Sparafucile per chiedergli di uccidere il duca. Alla locanda di Sparafucile, mentre il duca è lì, adescato da Maddalena, fuori Rigoletto dà ordine alla figlia di partire travestita da uomo per la sua incolumità. Ma Gilda, già in abiti maschili, torna presso la taverna e ascolta… Maddalena, invaghitasi anch’essa del giovane, supplica il fratello di non uccidere il duca ma Rigoletto. Sparafucile alla fine decide che ucciderà il primo uomo che entrerà nell’osteria. Gilda sacrificandosi per il duca: bussa alla porta e viene pugnalata a sangue freddo. Sparafucile consegna il corpo a Rigoletto, quando questi ode in lontananza la voce del duca che canta. Sconvolto si chiede allora di chi sia il corpo nel sacco. Lo apre e vede Gilda, che in un ultimo anelito chiede perdono al padre e muore tra le sue braccia. Rigoletto, disperato, si rende conto che la maledizione si è avverata.


LEGGI L’ESTRATTO

998 disponibili

COD: 96571-05-7 Categoria: Tag:
Condividimi

Descrizione

ISBN: 9788896571057
Pagine: 82
Anno: 2009
Formato: 12×17 cm
Collana: Parole & Musica
Rilegatura: Brossura fresata

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.